60 anni di cioccolato e cioccolatini italiani

Esperienza e scelte coraggiose

Scopri la nostra storia
‘42
La “Torta Montanina”

La storia del cioccolato e dei cioccolatini italiani ICAM inizia nel lontano 1942. In uno scenario apocalittico con zuccherifici distrutti dai bombardamenti e prezzo dello zucchero salito alle stelle per via della guerra, Silvio Agostoni rileva un laboratorio a Morbegno per la produzione di dolci e caramelle.

Con ingredienti di fortuna, zucchero, farina di castagne e un po' di cacao in polvere crea la “Torta Montanina”, ed è subito un successo.

La “Torta Montanina”
Silvio Agostoni
L’estrazione dello zucchero
Drawing of the first sugar extraction plant
‘46
L’estrazione dello zucchero

Il fondatore, Silvio Agostoni, insieme ai cognati Giancarlo e Urbano Vanini, riesce con mezzi di fortuna a costruire con ottimi risultati un piccolo impianto per l’estrazione dello zucchero dalle barbabietole essiccate. Si muovono i primi passi verso la futura produzione di cioccolatini italiani.

Con i soldi ricavati da questa operazione, si possono così acquistare le prime macchine per la lavorazione del cacao e i primi sacchi di cacao in grani.

Con lo zucchero estratto dalle barbabietole e con la polvere di cacao, si inizia a produrre e vendere la crema “Dolcao”.

Cioccolato: un prodotto per tutti

ICAM si trasferisce a Lecco: la piccola fabbrica per la produzione del cioccolato è avviata.

L'idea è quella di portare in tutte le famiglie un bene allora considerato un lusso, producendo cioccolato di qualità ad un prezzo ragionevole.
Per raggiungere questo risultato, ICAM imbocca subito la difficile strada dell'autonomia produttiva, acquistando alla fonte la materia prima. Inoltre, collaborando con i costruttori di macchinari, mette a punto gli impianti di produzione del cioccolato e organizza una rete di venditori, per fornire i propri prodotti direttamente ai negozi.

Cioccolato: un prodotto per tutti
Primo logo Icam
La collaborazione con Vitali
La pressa Carle&Montanari in un francobollo della Costa d’Avorio
‘47
La collaborazione con Vitali

Determinante è la collaborazione con l’imprenditore lecchese Vitali che ha permesso l’ideazione, la sperimentazione e l’installazione di una pressa innovativa per l’estrazione del burro di cacao tramite pressione delle fave.

ICAM realizza così un proprio impianto che consente la produzione di cioccolatini e tavolette.
L’abbinamento presse Carle&Montanari e cacao ICAM riesce talmente bene da comparire su un francobollo della Costa D’Avorio, il più grande paese produttore di cacao del mondo.

Silvio Agostoni nella prima fabbrica degli anni ‘50Vista aerea della citta di Lecco degli anni ‘70Fabbrica Icam anni '60Tostatura fave di cacao anni '60Visita union de la press economique 1967Fabbrica Icam anni '60
‘53
Il nuovo stabilimento

Viene costruita la sede di Lecco di Via Pescatori con nuovi impianti per aumentare la produzione di cioccolatini e barrette di cioccolato.
Dopo la prematura e improvvisa scomparsa di Silvio Agostoni nel 1961, le sue intuizioni vincenti vengono portate avanti dalla moglie Carolina Vanini, coadiuvata dai suoi due fratelli Giancarlo e Urbano.

Il nuovo stabilimento
Confezioni cacao in polvere anni’50
Dimensioni industriali
Opera commissionata da ICAM ad Orlando Sora
'67
Dimensioni industriali
L’aumento della richiesta dei cioccolatini e del cioccolato ICAM, rende necessario l’ampliamento degli spazi produttivi. Nel 1967 iniziano i lavori di raddoppio dello stabilimento.
‘70
Presidio dell’intera filiera produttiva

Con l’ingresso in azienda di Angelo Agostoni, primogenito del fondatore, inizia una nuova fase. All’inizio degli anni ‘70 egli intraprende diversi viaggi in Africa e America Latina, nelle aree di coltivazione del cacao, per apprendere le tecniche di coltivazione. È proprio sulla base della sua maturata esperienza che ICAM crea le condizioni per l’acquisto del cacao direttamente dai produttori con una marcata preferenza per le cooperative di contadini.

Nel tempo s'è poi creata una vera e propria partnership con i produttori allo scopo di incrementare la produttività delle piantagioni e migliorare le procedure di preparazione del cacao, cioè la fermentazione ed essiccazione che sono decisive per la qualità finale dei cioccolatini e delle barrette di cioccolato ICAM.

Piantagioni

Presidio dell’intera filiera produttiva
Angelo Agostoni presso la Cooperativa Conacado Repubblica Dominicana
Nuovo magazzino
Area produttiva di Oggiono
‘79
Nuovo magazzino

Acquisto dell’area produttiva di Oggiono. Una nuova area in cui viene realizzato un grande magazzino di 5.000 mq in grado di rispondere alle nuove esigenze logistiche.
A Oggiono vengono trasferite la produzione delle uova e di alcuni prodotti di servizio per le pasticcerie.

'82
Nuove tecnologie
Istallazione di nuovi serbatoi in acciaio inox e di un sistema di tubazione modulare in grado di garantire l’assoluta certezza di non contaminazione tra le diverse linee di produzione.
Nuove tecnologie
Interno stabilimento
Nuovo tostino
Fase di tostatura
'85
Nuovo tostino "Barth"
Acquisto e istallazione di un nuovo tostino “Barth” con tostatura a pressione costante, che consente di far evaporare in modo omogeneo l’umidità dalla parte interna ed esterna delle fave.
'90
Lancio della pralina "BLUE ROSE"
Avviene il lancio sul mercato del fantastico “BLUE ROSE”. Una squisita pralina alla nocciola, preziosa ed esclusiva, capace di entrare nel cuore di tantissimi consumatori.
Lancio della pralina
Pralina BLUE ROSE
Acquisto dei macchinari
Sviluppo tecnologico
'96
Acquisto dei macchinari "Bindler"

Nel 1996 viene acquistata l’attrezzatura “Bindler”, un macchinario che permette la produzione di notevoli volumi di cioccolato e consente all’azienda di far fronte alle crescenti richieste dei clienti. Inoltre, un’innovativa linea robotizzata consente una svolta nella produzione di cioccolatini, riducendo i tempo di inserimento dei cioccolatini nelle scatole.

'97
Cioccolato biologico

ICAM è stata la prima industria produttrice di cioccolato a cogliere la sfida BIO.
Con la collaborazione di alcuni coltivatori di cacao della Repubblica Dominicana riuniti in cooperativa, ICAM ha lanciato sul mercato nel 1997 i primi prodotti di cioccolato da agricoltura biologica.

Cioccolato biologico
Cioccolatino da agricoltura biologica
Area concaggio stabilimento anni '70Cut TestProcesso di tostatura delle fave di cacaoOperazione di miscelazioneProcesso di concaggioProduzione cioccolatini
60° anniversario
Logo Icam 60 anni
‘06
60° anniversario

ICAM ha festeggiato il 60° anniversario con una grande festa: “Il Galà della Rosa”.
A questo evento hanno partecipato anche molti ex-dipendenti che, con il loro lavoro, hanno contribuito a far crescere in modo significativo l’azienda.

‘08
Nuovo sito produttivo

Nel mese di settembre 2008 è stata posata la prima pietra del nuovo polo produttivo di Orsenigo in provincia di Como.
Edificata su un’area complessiva di 50.000 mq. permetterà di raddoppiare l’attuale quantitativo di fave di cacao lavorate, raggiungendo in totale 40.000 tonnellate annue e consentendo all’azienda l’apertura di nuovi segmenti di mercato.


Il nuovo sito produttivo
Nuovo sito produttivo
Nuovo sito produttivo di Orsenigo
Innovazione tecnologica
Trigeneratore
'10
Innovazione tecnologica
La passione della famiglia Agostoni-Vanini trova un nuovo slancio nella realizzazione della nuova fabbrica, dotata delle più attuali tecnologie, concepita e realizzata per offrire al mercato eccellente qualità, estrema sicurezza alimentare e completa tracciabilità.
'14
La nuova linea "Vanini"
Avviene il lancio sul mercato del brand “Vanini”. Vanini è il cioccolato italiano di alta qualità, prodotto con straordinari cacao provenienti da piantagioni accuratamente selezionate. La prima linea firmata Vanini fonda le sue origini nel lontano Perù e raccoglie un’esclusiva collezione di ricette, la prima di una lunga serie in grado di stupire i più esigenti amanti del cioccolato.

Vanini cioccolato
La nuova linea
Astuccio assortito
ICAM S.p.A. - Copyright 2018 - Icam
Icam spa, società per azioni – capitale sociale € 12.932.500,00 i.v registro imprese di Lecco n. 00205080138 – rea 58425 – c.f.-p.iva 00205080138 – sede: via Pescatori, 53 – 23900 Lecco – Italy
Loading